Amore e lampare

La poesia che vi presento oggi parla ancora una volta d'amore, presto finiranno state tranquilli, ma di un amore figlio di una concezione che oramai si è persa e infatti, non è casuale il fatto che, a descrivere il vero amore c'è una mia controparte migliore, quella che vorrei essere tutti i giorni.




Amore e lampare

Portami via dalle ansie
Dalle preoccupazioni 
Portami via dal mal di vivere
Dalla gioia nel dolore d'altri
Tiemmi con te finché viene giorno
Portami a vedere le lampare
metafora della vita terrena
Abbracciami come solo tu sai fare
Anzi 
Abbracciami come solo tu puoi fare
Sei la sola che con uno sguardo
Mi dona la voglia di vivere
Io poeta maledetto 1
Un vecchio 2 me l'ha detto
"Ama la tua donna come ami la scrittura
Ama la tua donna senza aver paura
Scrivile parole d'amore 
Parole dettate dal cuore
Baciale la mente con l'intelletto
Non aver paura di te
Hai amici che vivono per baciare
Te apri gli occhi e vivi per amare
Il bacio dura un secondo
E dopo anni perdi la voglia
Ti chiedi perché nel letto
Sei accanto a quella troia
Ma se ami con la mente
Avrai un rapporto eterno
Che cresce come edera alla finestra
E con la sua violenza
Cerca di perfezionarsi
Con le idee dell'altra"
Un vecchio me lo disse
E io piansi di gioia

Mi lasciò da solo

Ricominciò la mia noia

Note:
1) Deriva da una mia poesia precedente.
2) La mia controparte più razionale, quella che non crede nella fisicità dell'amore.

Se, per motivi a me ignoti, volete contribuire alla mia crescita culturale, e di strada da fare ce n’è davvero tanta, trovate qui la mia wishlist di Amazon.

Ci vediamo lunedì alle 15:00 con la seconda puntata di pillole di musici e letterati.

Per rimanere sempre aggiornati mi trovate sia su Facebook che su Instagram.

Volendo potete anche offrirmi un caffé virtuale tramite Paypal. 

 



Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

Commenti

Post più popolari