Alla donna che si fa amare

Salve, oggi vi parlo d'amore e siccome è un argomento difficile sono accorsi in mio aiuto Gesù Cristo, Maria e Alda Merini, tre personalità assai diverse, che m'avranno detto?

Alla donna che si fa amare: 

Ed un’altra notte insonne per colpa tua
Sei come Gesù Cristo per Maria
Non ho paura di fare questo esempio
Mi hai dato il tempo per affezionarmi 
Così da farmi soffrire quando non ci sei
E come lei dopo la sua dipartita
Io attendo il tuo santo ritorno 
Ogni minuto in tua attesa 
Diventano secoli interi
Oggi, ad esempio, aspettando tua risposta
Tanto si era alterata la dimensione temporale
Che mi son trovato a bere un caffè con la Merini
E discutevamo di quanto fossi bella
E lei mi diceva di perseguire nel cercarti
E che se il mio è amore vero
Allora prima o poi ti concederai
Sai, io non ci credo
Lei di amore ne sa, più di noi
Ma io ho paura di perderti
T’ho cercata per mesi
E tutto è stato così veloce
Da non rendermi conto 
E giocare malissimo le mie carte
Vorrei tornare all’altro giorno
Quando eravamo estranei
Voglio ritornare alla mia trisezza
Che almeno, ai tempi, non era causata da te.

Quo dicto et quo scripto vi saluto e vi do appuntamento ai prossimi giorni con qualcosa di nuovo. 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.


La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

Commenti

Post più popolari