Languore

Languore:

Prostrato nella tua vita
Ho sofferto il languore
Della tua assenza
La sera io leggevo Neruda 
Mentre tu bevevi la notte
Baciavi altri, sfidavi la morte
Alla dissolutezza ti offrivi nuda.

Destate invece del mare
Nuotavo nelle tue mancanze
E io, stupido, che credendoci
Ti avevo regalato le mie ansie
Legate da un fiocco di fiducia
E trascritte su di un foglio dangoscia
E io, inutile, che maledicendoti
Mi sono crogiolato nel languore
Ho sperimentato cosa sia 
Quel tanto poetato dolore


Commenti

Post più popolari